• Giugno 18, 2021

Il tradimento di una donna è 100 volte più grave.

DiClass Alfa

Gen 7, 2021

Perchè un uomo non perdona (quasi) mai il tradimento.

Viviamo in una società che prova in tutti i modi a farci credere che uomini e donne siano uguali sotto tutti i punti di vista. Vogliono farci credere che siamo uguali mentalmente e sessualmente. Vogliono farci credere, e questa forse è la più grande follia del mondo moderno, che la sessualità in generale sia qualcosa che può essere manipolato e modificato dalla cultura e dall’ambiente. Saremmo maschi perchè da bambini ci hanno messo i vestitini azzurri anzichè quelli rosa e ci hanno dato i soldatini anzichè le barbie. Da questi principi strampalati derivano tutte le bestialità che vediamo sempre più di frequente come bambini trans, concorsi di bellezza con undicenni in tacchi e minigonna, donne con 5 mariti.

Vogliono mettere tutto, come detto, in un grande calderone e creare un’armonia nel caos, per assurdo. Tra le tante follie, nel costante tentativo di cancellare le differenze sessuali e biologiche tra uomini e donne, vogliono farci credere che il tradimento di un uomo sia paragonabile sotto tutti i punti di vista a quello di una donna. Vogliono indurci, in un modo o nell’altro, a perdonare il tradimento della nostra donna come per milioni di anni le donne hanno fatto. Perchè se è vero che le donne spesso hanno chiuso un’occhio sull’infedeltà coniugale, pochi uomini nella storia hanno fatto lo stesso, arrivando al contrario a compiere alcuni tra i delitti più efferati se traditi dalla donna che amavano.

Abbandonando per un momento la narrativa cancerogena devirilizzante di oggi, perchè gli uomini hanno sempre mal digerito il tradimento? Perchè le donne invece, specie se insieme ad un uomo di altissimo valore, hanno concesso la famosa “scappatella”?

La natura predatoria della sessualità umana

Ogni uomo che abbia avuto un numero dignitoso di rapporti sessuali, non a pagamanto, concorderà su quanto non solo la seduzione, ma soprattutto il rapporto sessuale sia carico di forza, violenza, predazione. Molte donne necessitano letteralmente di essere umilate, picchiate, annichilite per avere un orgasmo. Solo così, testuali parole, si sentono possedute dal loro uomo. L’animo della donna desidera che il maschio si prenda letteralmente il suo corpo e lo utilizzi per il suo piacere, di contro lei avrà a sua volta il suo massimo godimento, come oggetto del piacere maschile. Non parlo solo di orgasmo, ma di piacere mentale e di soddisfazione. È pieno il mondo di donne che stanno insieme ad un uomo che non le fa venire, e non lo mollano, almeno per il momento, perchè farlo godere è sufficiente.

Ciò detto non dare orgasmi alla propria donna può essere un prodromo del tradimento e della fine della relazione; la donna, come l’uomo, vuole piacere sessuale in una relazione. Bisogna solo comprendere quanto siano diversi i meccanismi che fanno scattare il desiderio e la soddisfazione.

La sottomissione sessuale della donna però non è mai forzata. La donna si sottomette solo dinnanzi all’uomo che se lo è meritato.

Come detto ogni uomo che abbia avuto una vita sessuale dignitosa, se non soddisfacente, avrà pienamente consapevolezza di queste dinamiche e capirà fino in fondo che cosa sta succedendo quando la sua donna lo tradisce. Al contrario gli uomini che hanno avuto poche esperienze minimizzano il tradimento, spesso perdonano, forse nel tentativo di non ammettere la propria inferiorità rispetto all’altro maschio. Un Alfa invece non perdona mai il tradimento.

Le differenze biologiche della sessualità

Forse i lettori più effeminati si saranno dimenticati di quelle che sono le differenze tra uomo e donna a livello biologico. È bene rinfrescare la memoria.

Le donne rimangono incinte, gli uomini no.

Sebbene da una cinquantina d’anni le donne abbiano nel loro arsenale la contraccezione ormonale, noi uomini ci siamo evoluti per milioni di anni con la consapevolezza, conscia o inconscia che fosse, che ogni rapporto poteva portare a una gravidanza, e quindi al successo riproduttivo. Di contro anche le donne si sono evolute con questo costante avviso di sicurezza. Le donne sanno che se hanno un rapporto sessuale con un uomo rischiano di rimanere incinte ed è anche per questo che a differenza degli uomini sono molto più selettive. L’uomo investe veramente poco, potenzialmente pochi ml di eiaculato, la donna 9 mesi di gravidanza e un parto doloroso e potenzialmente mortale. Anche a livello embrionale la maggior parte della massa deriva dall’ovulo, che è molto più grande degli spermatozoidi. La donna quindi quando si concede ad un uomo sta dando un attestato di stima supremo perchè sta approvando il suo valore genetico. L’uomo che sceglie di accoppiarsi con una donna invece si sta giocando una opportunità in più, fra le tante, di avere un erede e di perpetuare il suo DNA. Questi meccanismi di base definiscono un fatto molto duro da digerire. Ogni volta che un uomo e una donna si accoppiano l’uomo vince e la donna perde, metaforicamente. Se l’uomo acquisisce valore, la donna lo perde. Se l’Uomo, già selezionato da una donna, appare più meritevole agli occhi delle altre, la donna che si accoppia perde valore perchè diventa un bene utilizzato, di seconda mano, già marchiato da un altro uomo che, in potenza o in atto, l’ha usata come incubatrice dei propri discendenti. Gli uomini infatti, da millenni, sono sempre stati ossessionati dalla verginità, le donne mai. Per questo l’uomo è predatore e la donna è preda. Per questo il rapporto sessuale per una donna è una sconfitta, che altrimenti manifesta valore non concedendosi e “tirandosela”.

C’è quindi il tema del rishio nella sessualità. Oltre a quello di rimanere incinta, la donna sposata o fidanzata corre un altro rischio. Quando una donna impegnata si concede ad un altro uomo corre il concreto rischio, sempre, si far allevare al suo uomo il figlio di un altro. Questa, signori, è la più antica e profonda paura di un maschio: allevare un figlio non suo. Sebbene la società moderna tenti in tutti i modi di castrarci con le cesoie della propaganda, questa paura atavica non abbandona mai gli uomini, e li accompagna da sempre in modo automatico. Così come il nostro naso ci dice che l’odore di escrementi è indicatore di pericolo, che la presenza di un cadavere è segnale di morte, così il fatto che una ragazza abbia un figlio ci fa fare sempre un passo indietro. L’uomo ha la naturale repulsione per le madri single perchè sa che andare con una madre single rappresenta la concreta possibilità di investire i propri soldi, il proprio tempo, le proprie energie, i propri sentimenti, la propia vita in un bambino che non porta il tuo DNA e non sarà mai tuo. La donna fedifraga mette il suo compagno davanti a questo rischio concreto, mentre l’uomo no. Questo è il primo motivo per cui gli uomini non digeriscono mai un tradimento, e se lo fanno non lo dimenticano, poichè segna per sempre la relazione.

Attraverso il tradimento la donna da due attestati. Intanto da all’amante l’attestato di maschio alfa riproduttore, gli consente di riprodursi senza investire null’altro che il suo seme. La scopata con la donna sposata è infatti, non a caso, il sogno proibito di molti uomini, perchè rappresenta la massima validazione. L’altro attestato la donna sposata lo consegna a suo marito, ed è l’attestato di cornuto produttore di sicurezza, risorse e investimento parentale. La donna sposata, tradendo il marito, concedendosi sessualmente all’amante, stabilisce in modo marcato chi è alfa e chi è beta per lei, chi è riproduttore e chi è produttore.

Il tradimento dell’uomo

L’analisi del tradimento femminile diventa ancora più completa se la incrociamo con lo scenario opposto. Quando infatti un uomo tradisce la sua donna con un’altra sta ricevendo da un’altra donna un’attestato di valore, sta dimostrando a se stesso, al mondo e alla sua compagna quanto valga il suo seme e quanto sia desiderato e conteso. È il magico grimaldello che apre tutte le serrature, anche quelle più ostiche o indurite dalla lunga impenetrabilità. Il maschio libertino, il playboy, è da sempre il sogno proibito della donna perchè la sua stessa condotta, il suo successo erotico è la prova massima del suo valore. Molte donne lo bramano e sono disposte ad accettare qualche atto di infedeltà se in cambio hanno la possibilità di costruire una relazione e una famiglia con un uomo di questo tipo.

Perchè molti uomini perdonano il tradimento?

Concludo con un’opinione personale costruita sull’osservazione e sulla mia personale evoluzione. Negli anni infatti, studiando le dinamiche sociali e facendo le mie esperienze, ho cambiato opinione. Tempo fa ero un effemminato come molti, un castrato moderno, e ritenevo che in certe occasioni si potesse perdonare l’infedeltà. Molti uomini non conoscono la reale natura umana solo perchè hanno collezionato pochissima esperienza. Molti uomini non capiscono quanto sia grave ed umiliante ricevere il tradimento da una donna amata perchè non lo hanno vissuto, non ci hanno riflettuto, o al contrario non sono mai stati dall’altra parte. Perchè se c’è un uomo che non potrà mai perdonare un tradimento, quello è sicuramente un uomo che ha fatto da amante e che ha ricevuto la validazione suprema, un uomo che ha goduto brutalmente nel rubare e violare la donna di un altro, magari nel letto coniugale, umiliando fisicamente lei e verbalmente lui, e ricevendo dalla donna tutte le conferme che solo nel pieno dell’amplesso può dare .

 Quando le tue orecchie ascoltano <<tu mi scopi meglio di quel cornuto di mio marito>> non c’è marcia indietro.

Class Alfa

Appassionato di miglioramento personale. Esperto di chirurgia plastica e maxillofacciale, sociologia e gestione di micro impresa.

1 commento su “Il tradimento di una donna è 100 volte più grave.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *