• Giugno 19, 2021

“Pensa in grande e manda tutti al diavolo” di D. Trump e W. Zanker.

DiClass Alfa

Feb 28, 2021

La mentalità vincente negli affari e nella vita.

Donald Trump è uno degli imprenditori più famosi del mondo, e sicuramente il costruttore più criticato e amato d’America. Ha letteralmente dominato il mercato immobiliare di New York per tutti gli anni ottanta, conquistando le donne più belle e le prime pagine più ambite. Trump ha conosciuto il successo, ma anche il fallimento. In questo libro ci racconta come il suo spirito e la sua visione iperpossibilista delle cose gli abbiano permesso di rialzarsi dalla quasi bancarotta di fine anni ’90 più forte di prima.

Insieme al magnate dai capelli rossi è autore di questo libro anche Bill Zanker, un istrionico imprenditore newyorkese di origine ebraica. Bill è titolare dell’agenzia formativa “The Learning Annex” che porta le persone più di successo del mondo a salire su un palco e a raccontare la propria storia. Tra gli oratori di Bill ci sono Tony Robbins, Al Gore, Richard Branson. L’ambizioso Bill, tra i tanti pezzi grossi che ha “cacciato” negli anni, ha puntato al pesce più grande: Donald Trump. Dopo estenuanti tentativi è riuscito ad averlo, ma a una condizione: pensare in grande. Trump ha obbligato letteralmente Bill a stravolgere la sua visione di imprenditore pretendendo di parlare a una platea di 10’000 persone, quando la media di spettatori di “The Learning Annex” era di 3’000. Con Trump è così, o giochi al massimo o sei fuori. Bill ha accettato la scommessa, e grazie all’incontro con Donald, ha portato la sua azienda a moltiplicare il suo fatturato di venti volte!

Attraverso aneddoti, esperienze, e tante sconfitte, i due protagonisti del libro ci trasmettono la giusta mentalità per andare avanti nel mondo degli affari e farsi strada nelle acque tempestate da squali che non aspettano altro che sbranare un novellino.

I consigli sono molti, e sono dannatamente realistici! Credi in te stesso, più di chiunque altro, e sogna in grande. Scegli i migliori come collaboratori, ma non fidarti di nessuno. Metti tutto per iscritto e usa a tuo vantaggio l’utilissima arma dei contratti, specialmente se stai per sposarti. Trump in prima persona, con l’appoggio di Zanker, ci fa capire come nel suo passato l’utilizzo di un contratto lo abbia salvato da situazioni molto spiacevoli.

Il magnate è un uomo indistruttibile, e vendicativo. Tra i consigli più politicamente scorretti che da al lettore c’è quello di vendicarsi sempre dei torti subiti, e se possibile di farlo platealmente. Devi vendicarti perché «è giusto rendere la pariglia a un arrogante», se ne trae piacere, e soprattutto è da esempio per gli altri. Se le persone vedono con che ferocia ti vendichi di chi osa infangare il tuo nome ci penseranno due volte prima di mettersi contro di te. Trump racconta molti scontri, anche durissimi, avuti di persona o tramite stampa. Squisito, e degno di essere citato, è l’episodio con la rabbiosa e rancorosa giornalista Rosie O’donnell. La giornalista aveva attaccato Donald per una sua scelta personale, aver dato una seconda possibilità alla Miss America Tara Conner, sorpresa a drogarsi durante un festino. Donald non ha digerito l’affronto, e ha definito Rosie (lesbica dichiarata) “una vera degenerata”. Al telefono con i giornalisti, “The Donald” ha dichiarato: «Rosie O’Donnell è disgustosa, sia dentro sia fuori. Guardatela: è una zoticona. Parla come un camionista, la sua trasmissione è stata un flop, la sua rivista è stata un fallimento, le hanno fatto causa. Probabilmente le farò causa anch’io, tanto per divertirmi. Mi piacerebbe portarle via un po’ di soldi». Poi, durante un’intervista su tutt’altro tema, quando la giornalista ha chiesto a Trump se fosse vero che aveva definito la O’donnell “un grasso maiale”, il magnate ha precisato: «No, l’ho definita un maiale e basta!» Un cazzo di mito!

La vicenda della Miss, motivo della faida con Rosie O’donnell, ci fa capire un altro punto importante dell’agire di Trump, nel business e nella vita: dare sempre una seconda possibilità. Tutti possono sbagliare, anche i migliori. Se siete troppo rigidi con gli altri, al primo errore siete finiti. Vi saltano al collo. Bisogna dare una seconda chance a chi ha commesso un errore, ma mai a chi ha tradito o ti ha derubato. La lealtà, la caratteristica più preziosa di un collaboratore, non si mette in discussione e i tradimenti non vanno perdonati.

Il libro è consigliatissimo, divertente e molto motivazionale. Oltre a “Trumpizzare” il lettore, da l’occasione di conoscere un altro imprenditore in gamba, spregiudicato e ambiziosissimo. Le tecniche usate da Zunker per arrivare agli oratori più prestigiosi possono servire a ogni imprenditore, in ogni contesto. Il marketing sfrenato e senza regole utilizzato per promuovere il suo marchio può essere ispirazione per altri progetti. Perchè poco conta se si vendono biglietti per eventi, o si costruiscono grattacieli, nel business e nella vita bisogna pensare in grande e avere la tenacia di trasformare i propri sogni in realtà.

Un libro breve, solo 114 pagine, dinamico e molto pratico. Una lettura suggerita a tutti i visitatori di Class Alfa!

Compralo subito su Amazon.

Class Alfa

Appassionato di miglioramento personale. Esperto di chirurgia plastica e maxillofacciale, sociologia e gestione di micro impresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *