• Agosto 14, 2022

Sono brutto? L’esperto risponde.

DiClass Alfa

Mar 3, 2021

Sempre più lettori mi chiedono in privato di dargli un’opinione estetica.

Oggi, come sempre in realtà, è fondamentale avere un aspetto attraente per avere non solo successo con le donne, ma nella vita in generale.

Per essere uomini bisogna apparire come tali.

Il bellissimo primo ministro Canadese Justin Tredeau. Poco virile, liberale ed effeminato è arrivato al potere a suon di consensi.
Rossano Rubicondi. Quoziente intellettivo sotto zero, ma bellezza da vendere. Ha vissuto tra foto, tresche, matrimoni e gossip senza mai lavorare un solo giorno della sua vita.

L’attrattività estetica di un maschio della nostra specie dipende grosso modo da due fattori: bellezza e dimorfismo.

Se da un lato la bellezza è l’equazione perfetta che mette insieme proporzioni e armonia, il dimorfismo è il marchio di fabbrica del maschio e manifesta dominanza, forza e corretto assetto ormonale.

La bellezza, se analizzata senza pregiudizi, risponde alle stesse regole su uomini e donne.

In entrambi i casi saranno più simpatici e attraenti due occhi azzurri rispetto a due occhi marroni (mai capito perchè preferiamo gli occhi chiari, ma è così) e due belle labbra carnose sono sempre ben accette su uomini e donne.

La bellezza è praticamente la conseguenza di un corretto sviluppo oro-facciale. Un viso bello è un viso armonico, e l’armonia è qualcosa che dipende molto poco dalla genetica.

Alcuni dei parametri geometrici da analizzare per la bellezza di un viso.

I razzisti diranno che i biachi europei sono il popolo più “bello” del mondo, e in una certa misura potrei anche concordare, ma sicuramente in ogni razza del pianeta terra possiamo vedere individui incredibilmente belli.

Il viso perfettamente armonico del calciatore ivoriano Didier Drogba.

La bellezza è principalmente un indicatore di funzionalità. Ricordate sempre che funzionalità=bellezza. Per natura premiamo ciò che funziona meglio.

Partendo dal basso, e limitandoci al viso, possiamo vedere come una mandibola perfettamente funzionale e sana sia anche incredibilmente attraente. Che si tratti di un uomo o di una donna la mandibola, il mento, la dentatura, la mascella rispondono tutti agli stessi criteri.

Cosa rende un terzo inferiore bello?

Intanto bisogna analizzare l’inclinazione del piano occlusionale. Tutto o quasi ruota attorno a questo fattore. Una mandibola sana e funzionale avrà quindi un angolo goniale.

Angolo goniale.

Le persone attraenti tendono tutte ad avere un angolo goniale piccolo, cioè vicino ai 90 gradi.

Conseguenza del piano occlusionale orizzontale, oltre ad un angolo goniale corretto, abbiamo la proiezione in avanti di tutta la mandibola. TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE ATTRAENTI HANNO UNA MANDIBOLA SPORGENTE.

Il terzo fattore è il mento, che come potrai immaginare se i precedenti punti sono rispettati sarà sempre sporgente e “tosto”.

Il terzo inferiore visto da frontale ha una larghezza ben proporzionata al cranio. Una mandibola funzionale, e quindi bella, sarà sempre definibile come larga.

La mandibola larga e sporgente dell’attrice Amber Heard. Notate come la mandibola sia larga quasi come gli zigomi.

Il corretto piano occlusionale, la così detta prima classe scheletrica, si manifesta anche sullo sviluppo verticale dei componenti della bocca.

I belli hanno sempre il labbro superiore e quello inferiore proporzionati, idealmente dello stesso spessore. Il prolabio, o philtrum, cioè il lembo di pelle che collega base del naso con labbro superiore è corto, formoso, mai stirato verso il basso.

La bocca perfetta del modello spagnolo Jon Kortajarena. Spessore tra le labbra quasi uguale, prolabio carnoso, geometrico e corto.
L’orrenda bocca di Matteo Renzi. Labbro inferiore molto sottile e prolabio lungo e appiattito.

Al sorridere, la persona attraente e con terzo inferiore funzionale, ha un sorriso bilanciato, mai gengivale, con gli incisivi superiori che non sono mai troppo bassi, da cavallo, ma spesso sono anzi corti e in linea con i canini.

Le labbra, oltre ad essere bilanciate tra loro, sono sempre piacevolmente carnose, senza sforare in eccessi che denoterebbero degli scompensi. Un labbro inferiore dominante infatti è sempre un segnale di squilibrio nel morso. Il labbro inferiore cercherà di spingere, con l’azione del muscolo mentoniero. Ci sarà nel tempo anche la deformazione del mento stesso, eroso dall’eccesso di lavoro del muscolo che si “sforza” per serrare le labbra.

Notare come un labbro inferiore eccessivamente carnoso è sempre accompagnato da un mento retruso.

Il profilo osceno di Michael B. Jordan. Nel 2020 la rivista People lo ha incoronato uomo più sexy del mondo…

Sul piano frontale la dentatura appare larga, così come la bocca, che deve sempre avvicinarsi idealmente al diametro che intercorre tra gli occhi. Se frontalmente la bocca è stretta, tondeggiante, avremo sicuramente anche arcate dentali strette.

A salire arriviamo alla mascella, o maxilla, l’osso che svolge una funzione importantissima nell’estetica e nella bellezza.

La maxilla nelle persone belle è sempre molto larga. Idealmente il diametro tra i primi molari superiori dovrebbe essere almeno di 38mm. Le modelle più belle e famose del mondo hanno tutte palati larghissimi e alti, oltre che moderatamente sporgenti.

Il naso

Un naso bello non è necessariamente un naso piccolo o all’insù. Un naso si definisce bello quando è ben sviluppato, ben supportato, armonizzato con il viso.

Tendenzialmente i nasi brutti sono sempre conseguenza di una generale deformazione del viso che lascia il setto nasale dominante e troppo visibile. Puoi avere un naso importante ed essere comunque bellissimo.

Il naso deve guardare in avanti, indipendentemente dalla dimensione. Un naso troppo schiacciato e corto avrà un impatto negativo sul viso allo stesso modo che un naso pendente, colante e grande.

Noterete che i nasi brutti sembrano sempre essere fatti di cera. In generale è questa la metafora che penso sempre. Un viso brutto, poco attraente, ricorderà sempre una candela che piano piano si scioglie con il calore. Altra metafora è quella del pesce o del tacchino. Le persone brutte ricordano sempre questi animali.

La maxilla non inciderà indirettamente solo sul naso, ma anche su zigomi e orbite.

Ecco l’ultima parte da analizzare: il terzo superiore.

Le persone belle hanno sempre zigomi alti e sporgenti, e orbite moderatamente piccole. La sclera si deve vedere solo lateralmente, e mai verticalmente. L’esposizione della sclera denota sempre scarso supporto orbitale, tendenzialmente accompagnato da pochi zigomi, occhiaie scure, naso colante.

Esempio di “occhi bolliti”, poco attraenti, con la sclera esposta sotto all’iride.

I belli sono tutti tremendamente simili, indipendentemente dalla razza.

Di profilo notiamo sempre che esiste una linea ideale che tocca osso frontale, maxilla e mento. I belli hanno sempre un profilo piatto. I bello hanno sempre mento sporgente. I belli hanno sempre occhi infossati. I belli, insomma, sono tutti perfettamente sviluppati, funzionali e armonici.

Se sei un cesso deforme però non temere, potresti ancora salvarti. L’attrattività, come detto a inizio articolo, non si basa solo sull’armonia/bellezza. Per un uomo, e per una donna, è probabilmente più importante la caratteristica che andremo ad analizzare nel prossimo articolo: il dimorfismo.

Il mondo è pieno di uomini brutti, ma molto dimorfici, che hanno spezzato il cuore, e altre parti del corpo, a moltissime donne.

Non perdere il prossimo articolo, importantissimo per la tua comprensione cinica e realistica dell’estetica maschile!

Class Alfa

Appassionato di miglioramento personale. Esperto di chirurgia plastica e maxillofacciale, sociologia e gestione di micro impresa.

15 commenti su “Sono brutto? L’esperto risponde.”
  1. Invece per quanto riguarda un’operazione alle labbra cosa consiglieresti? Per renderle più belle, non soltanto gonfie come le checce.

    1. Operazioni alle labbra su un uomo non le consiglio, ci sono i filler oppure delle piccole protesi tubolari, ma a me personalmente sembrano azzardati su un maschio.
      Se hai prolabio lungo puoi invece accorciarlo, questa sarebbe l’unica operazione sensata alle labbra per un uomo.
      Comunque le labbra estremamente sottili e antiestetiche denotano sempre qualcosa che non va, di solito si accompagnano a dentature infossate e arcate dentali poco sviluppate.

      1. Grazie per la risposta. Niente di così grave comunque, poi ovviamente avere delle labbra come Jon Kortajarena aiuterebbe molto ma come hai scritto anche tu nell’articolo è la sua forma ad essere perfetta

  2. La lettura del tuo articolo mi ispira il seguente quesito.
    Al di là della bellezza e dell’attrattiva……secondo te…..come mai guardando certe facce (per esempio Renzi…) l’osservatore ne ricava l’impressione di persona poco intelligente e altre di persona sveglia?
    C’è una regola anche in questo?
    Per esempio Renzi a me più che brutto mi sembra che abbia la faccia da pirla……
    Però non saprei definire dei parametri fisiologici per stabilire se uno ha la faccia da pirla come fai tu (tipo mandibola grande, occhi incappucciati, mento grande, maxilla, ecc) per stabilire chi è bello e chi no.
    Secondo te da cosa dipende?

    1. Le persone con ritardo mentale più o meno grave hanno quasi sempre deformazioni facciali come quelle da me descritte. Alcune malattie, tipo le atrofie muscolari, portano proprio alla perdita del tono muscolare del viso e alla relativa deformazione.

      Deriva da questo, accordiamo a certe caratteristiche del viso immediatamente altre caratteristiche.

      1. io se dovessi dire la prima cosa che noto nell’espressione di un soggetto diciamo…”poco calato nella realtà” come per esempio il noto politico della foto è la direzione dello sguardo che sembra fisso nel vuoto. Stessa cosa per chi magari per un difetto visivo non riesce a mettere a fuoco le immagine e allora sembra che stia lì impalato pensando alla figa…..
        Però sono cose che non mi sembrano correlate alla conformazione delle ossa o i muscoli facciali…..

  3. Articolo che mi è piaciuto molto perchè da indicazioni oggettive sulla bellezza.
    Ma secondo me una cosa che manca sono le misure medie delle persone o delle tolleranze.
    Nel primo esempio le distanze Hairline-Glabella-Subnasale-Menton devono essere (33,3;, 33,3%; 33,3%) [esce 99.9% ma ci siamo capiti che devono essere uguali], nel mio caso sono (34,9% ; 27,9% ; 37,2%) quindi le mie non idealità del (1,6%; 5,4%; 3,9%) mi rendono normale o un mostro deforme sproporzionato

  4. Salve, comandante. Sono un “uomo” di quasi 30 anni che non ha mai avuto una relazione, mai un fidanzamento, mai un bacio, mentre i miei compagni sono tutti fidanzati e hanno contatti fisici quotidiani con delle donne. Un noto chirurgo estetico mi ha fatto notare che la fonte dei miei problemi potrebbe essere una malocclusione di seconda classe, che mi renderebbe incredibilmente brutto.
    Dopo aver passato anni a fare coping, mi sono abbastanza rotto i coglioni, e ho deciso di andare sotto i ferri.
    Il problema: non ho soldi per pagare la bimascellare, e i miei genitori non hanno alcuna intenzione di pagarmela o semplicemente di riconoscere il problema.
    Come posso fare per guadagnare abbastanza soldi per conto mio? Mi consiglieresti qualche lavoro in particolare? Sono disposto a tutto per trovare la somma che mi serve

    1. Buttati su qualunque cosa, se vivi con i tuoi anche 700 euro al mese in dieci mesi sono 7000 euro e potresti metterli da parte quasi tutti. Valuta l’estero tipo balcani o nordafrica, la maxillo facciale é una cosa davvero diffusa e “facile”.
      A quest’etá non hai neanche da parte 3k?

    2. Prova a scrivere su forumsalute.it: a Bergamo, ad esempio, operano grazie al Sistema Sanitario Nazionale chi ha problemi di maloclusione (e ovviamente questo risolve anche i problemi estetici)

  5. Esiste un modo per “allargare” la bocca?
    Oltre a calvizie, occhi bolliti, retrusione, palato stretto (mi pare di non dimenticare nulla), ho il difetto della bocca piccola. Guardango i begli uomini, mi rendo conto che hanno tutti la bocca piuttosto larga. La mia invece è come quella di Renzi, anzi più piccola. Ci si può far qualcosa chirurgicamente, oppure utilizzando i filler, o sono destinato a tenermi per tutta la vita questa bocca che pare un buco di culo?
    Infine: palato largo e bocca larga sono due cose che camminano sempre di pari passo?
    Grazie!

  6. Ho 30 anni e mi ritrovo col palato stretto e deformato, non so perché, cioè non so se è dovuto a respirazione orale e/o ad una malformazione ereditata geneticamente (mia madre da piccolissima nacque con una malformazione palatale e fu ricoverata in ospedale per risolvere tale problematica, quindi magari l’ho presa da lei). Ho sempre notato che il mio aspetto fosse diverso, soprattutto la bocca, mi chiedevo sempre perché, poi ho capito, scoprendo e leggendo, il motivo, grazie ad internet. Ho la mandibola corta in termini di profondità e quindi leggermente retrusa, il mento piccolo e leggermente sfuggente, palato stretto, bocca piccola con labbra asimmetriche e due denti storti, il prolabio è lungo ed il setto nasale è stretto e leggermente deviato con una narice più piccola dell’altra, le orbite poco profonde perché la mandibola non ha spinto in proiezione posteriore la mascella ed il viso è rimasto stretto in termini di profondità, in più a tutto questo aggiungo anche un’asimmetria generale del viso con la parte sinistra sviluppata meno rispetto alla destra perché mandibola e mascella hanno deviato, difatti quando guardo il mio palato vedo un forma tendente alla V con volta palatina profonda e storta, insomma rasento il freak considerando l’espressione naturale a muscoli rilassati e la disarmonia generale del volto. L’occhio sinistro sporge più del destro, tanto per condire di ridicolo la già conclamata bruttezza. Miracolosamente ho una mandibola larga (secondo me ereditata geneticamente) e degli zigomi alti, ma ovviamente il tutto è vacuo considerando la disarmonia che penalizza il mio aspetto a livelli mai visti, non conosco nessuno brutto come me, tantomeno l’ho mai conosciuto o semplicemente visto x strada. Fine anno, l’unica cosa che posso fare, vorrei eseguire un lifting temporale o medio facciale con una cantoplastica/cantopessi per salvare almeno l’armonia di base, poi mi piacerebbe fare un bimascellare ma non sono un caso critico difatti non penso che qualcuno mai mi opererebbe, sono quel pochino storto e retruso ma che tanto basta per essere orbobrioso, insomma brutto ed inoperabile. Non invidio gli altri, mai fatto, perché sono consapevole che la bellezza è tutto fuorché genetica o “lotteria genetica” come tanto si tende a pensare, bensì è solo ed esclusivamente legata a fattori di crescita ed ambientali. Un Brad Pitt respiratore orale sarebbe un cesso con gli occhi da pesce lesso, avrebbe solo un colorito azzurro ed i capelli biondi con una buona altezza. Nasciamo tutti con le stesse possibilità o quasi, siamo nati x accoppiarci, siamo programmati x attrarre ed essere attratti dall’altro sesso, la bruttezza non è contemplata eppure esiste, questo perché x natura è + facile essere belli o attraenti invece che cessi ma noi, caucasici soprattutto, storpiando le abitudini di vita primitive e cambiando i nostri cicli di vita, culturali e non, nasciamo bene ma cresciamo male, quindi ci mettiamo da soli nella posizione di essere degli scarti. Spero di essermi spiegato, la bruttezza ammazza la vita.

    1. Prima opera le ossa e poi valuta cantopessi. Se non sei operabile dal ssn allora fai due soldi e operati in privato, in Italia o all’estero. Non cadere nell’italiota convinzione che fuori non sappiano operare, il mondo é pieno di ottimi maxillofacciali.

  7. Sono un uomo piuttosto brutto, nello specifico ho un grande naso arquato, e sono calvo sulla nuca (ora però ho quasi 50 anni). Il resto del volto credo sia abbstanza armonico: la mascella è larga ma un po’ arretrata, la bocca larga e carnosa, le orecchie sono leggermente a sventola, gli occhi sono abbastanza distanziati, verdi e leggermente infossati. Da ragazzino ho subito insulti vari per il mio aspetto che mi hanno reso timido e insicuro. Terminato il liceo, all’università, le cose hanno preso a cambiare. All’inizio ero così certo della mia inadeguatezza che nemmeno capivo di poter interessare a qualche ragazza….sono stati gli amici a farmelo notare. Da allora la mia vita è cambiata. La mia faccia è rimasta com’era ma il mio atteggiamento è cambiato e così l’interessamento del gentil sesso. L’aspetto fisico è importante ma, a meno di casi tragici, i limiti fisici possono essere superato grazie ad una personalità interessante. Anche a me è capitato di essere più attratto da donne non bellissime ma affascinanti che da bambolone idiote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.