• Luglio 29, 2021

Una bella figa può essere sana di mente?

DiClass Alfa

Apr 13, 2021

Riflessione sullo stato mentale delle bellissime.

Class Alfa

Appassionato di miglioramento personale. Esperto di chirurgia plastica e maxillofacciale, sociologia e gestione di micro impresa.

8 commenti su “Una bella figa può essere sana di mente?”
  1. beh…secondo me la gnoccona sul livello attrice/modella non è fatta per accasarsi con un uomo ma per “tenere impegnati” il maggior numero di maschi. Lo diceva anche Silvio Berlusconi “la patonza deve girare”. Come il grano….
    I motivi?
    Quando fin da ragazzine sono abituate a farsi risolvere tutti i problemi da zerbini o amanti il cervello si atrofizza.
    E quando cominciano a intuire che grazie al loro aspetto fisico possono ottenere tutto viene meno la convenienza di trovare un solo uomo come partner perchè tanti uomini (ognuno specializzato in qualcosa) sono meglio di uno.
    Poi, per quel che riguarda l’aspetto affettivo, c’è un ulteriore considerazione da fare.
    Il cervello femminile, per come funziona, non è fatto per scegliere fra tante opzioni.
    Per esempio. Se una donna va in un negozio di vestiti che ha solo 2 scelte, allora sarà forse sarà in grado di decidere fra due. Ma se va in un negozio dove può scegliere fra 15-20 vestiti diversi, dopo averli provati tutti non sarà in grado di prendere una decisione. Perché le troppe opzioni la mandano in confusione.
    Stessa cosa per gli uomini: quando ne avrà provati tanti, non sarà mai in grado di stabilire chi fosse quello con cui è stata meglio. Quindi avanti un altro….

  2. tutto vero , bravo cinico ; unica cosa 25 cazzi presi per una modella/attrice di 23 anni è poco , ne ha presi di più . Ricordo ancora una mia “amica” di corso ,una 5.5 ma forse l’unica ragazza sincera e schietta che abbia mai conosciuto . Ne aveva presi già 11 a 19 anni appena compiuti . Ogni tanto mi faceva vedere i messaggi , era intasata di messaggi whatsapp , direct e altro , potenzialmente poteva farsi 3/4 fighi diversi a settimana .
    per concludere l’ambiente universitario è davvero esilarante , suggerisco a chi non c’è stato di andare lì in escursione un giorno , un pò come quando si va allo zoo , che pensi : “massì dai, vediamo che cazzo combinano sti cazzo di animali ” Vedevo gruppi di secchioni pronti a “contendersi” la bella figa da 8 (che puntualmente friendzonava tutti) e appariva come una santa , con tutti cordiale ed educata . Peccato che poi è saltato fuori che la suddetta tizia in estate a Mykonos si era scopata cani e porci tornando a casa con una una malattia venerea

  3. Ciao cinico, riflessione molto interessante. Ho una domanda da farti, magari potrà essere uno spunto per un tuo prossimo articolo, tu saresti favorevole all’educazione sessuale nelle scuole? Inoltre, dal tuo punto di vista, come dovrebbe essere fatta? Tanti cari saluti.

    1. Sono contrario, mi sembra una cagata moderna fatta da una societá femminista che vuole sessualizzare il prima possibile i ragazzini. Ovviamente a vantaggio delle donne dato che la sessualità è per loro forza mentre per i maschi è debolezza.
      Non ne vedo il senso, alla fine lo sanno tutti che bisogna infilare il pene nella vagina. Ci sono mille altre necessità che vengono anni luce prima dell’educazione sessuale.

  4. Non vorrei essere troppo disfattista, ma secondo me la situazione attuale è cosi disastrata che non si può sperare neanche nelle normo-bruttine.
    Diciamocela tutta, ormai anche una 5 se vuole scopare con il belloccio criminale o provare tutte le droghe a una festa può farlo senza problemi, le uniche differenze che avrà con una figa:
    1)inizierà qualche anno dopo, ma poi recupera (e talvolta sorpassa)
    2)la sua estetica la limiterà nell’avere relazioni lunghe con l’uomo di alto valore sociale (ma non gli impedirà di scoparlo)
    Quello che voglio dire è che non si può valutare il curriculum fallico di una donna solo in base all’estetica, ma bisogna anche farlo valutando la sua attitudine mentale (poi se esistono o quante sono le donne con un’attitudine mentale giusta è un altro discorso)

  5. Il problema secondo me non è la bella figa in sè, quanto piuttosto gli ambienti che una bella figa tende a frequentare. Se una è davvero bella da lavorare con la bellezza finirà in ambienti poco sani come quello della televisione e della moda, dove girano soldi e droga a manetta. Stando in mezzo al lusso e al superfluo perderà tutta la semplicità, sarà ormai assuefatta a tutti gli stimoli e ne richiederà sempre di più forti.
    Ho seguito negli anni su Instagram alcune modelle davvero fighe sposate giovani col fidanzato storico. Profilo molto basso, poche foto (perlopiù col bambino e in occasioni semplici) pochi follower, zero filtri, ma venivano tutte da piccole cittadine di Paesi più conservatori tipo la Polonia, e pur essendo molto fighe non erano diventate famose perché probabilmente non si erano lasciate assorbire dall’ambiente della moda.
    La modella media invece è proprio come l’hai descritta tu, si consuma presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *