• Novembre 24, 2022

La mia esperienza nelle chiese alternative.

DiClass Alfa

Set 12, 2022
chiesa pentecostale italiana

Correva l’anno 2017 ed ero a Panama da poco. Avevo fatto badoo per cazzeggiare e mi ero procurato un incontro con una nicaraguense piú vecchia di me di un anno che faceva da badante a una vecchia ebrea milionaria. Io avevo 24 anni.

L’appuntamento é sul lungo mare, in una panchina specifica, ma quando arrivo la tizia, che mi fa segno, é accompagnata. A fianco a lei c’é un indio tracagnotto con un sorriso ebete e sudatissimo nonostante siano giá le sei di sera. Ci salutiamo e capisco che l’indio ha approcciato la tipa poco prima che io arrivassi! Una cosa tragicomica. Alla fine l’indio si svela, e gesticolando in modo un po’ ambiguo e femminile, ci invita a “vedere un film” in modo quasi dubbio e misterioso. Io, ingenuamente, gli dico: “Andiamo al cinema?”, ma lui risponde “una specie, ma é gratis”.

Lo seguiamo, e parlotto con la tipa che non appare molto interessata e ha i capelli untissimi. Facciamo un km a piedi e arriviamo in un bellissimo edificio di recente costruzione che supporta un enorme cartellone di simil pietra. Imponente, campeggia la scritta bianca a sfondo nero: Chiesa di Gesú Cristo dei Santi degli ultimi giorni. Una chiesa mormona porcodio!!!

Entriamo, e mi sento gasato dato che ho studiato un po’ il fenomeno e sono preparato. L’edificio é ordinato, pulito, moderno e a tratti lussuoso.

Guardiamo un film che il mio cervello, per qualche motivo, ha completamente rimosso. Ci sono altri ragazzi sui 20 anni e un panzone sui 40 che fa da controllore o simile.

Usciamo, e salutiamo Camilo, l’indio che ci aveva portato in quel luogo.

Accompagno la nicaraguense alla fermata del pulman e provo a limonare. Gira la testa dall’altra parte. Ci riprovo, e rigira la testa! Maledetta! Me ne vado.

Nei mesi successivi avrei mantenuto rapporti con quel matto indio mormone, visitando altre 2 volte dei centri mormoni e conoscendo molti partecipanti.

Ora. La prima impressione che ho avuto é che le persone fossero sempre stranamente sorridenti, tutti con un sorrisetto ebete e quasi fastidioso. Oltre a questo non abbiamo mai parlato di religione, di Gesú o del loro profeta ottocentesco poligamo Joseph Smith, di cui loro leggono un libro che mettono al pari della Bibbia.

Non ho fatto in tempo a partecipare a qualche culto religioso perché il livello di stranezza e follia era davvero alto. Pensate che quei matti indossano anche una biancheria intima specifica per tutta la vita, tra l’altro non proprio comoda nel clima tropicale.

L’ambiente é molto controllato e molto chiuso, tipo i testimoni di Geova. Ci si puó accoppiare solamente all’interno della famiglia mormona, aspettando di fare sesso fino al matrimonio.

Qualche figa l’ho vista, ma come ho detto il livello di strambismo era talmente alto che ho addirittura bloccato Camilo su whazzappe!

Gli evangelici pentecostali.

Alcuni mesi fa mi sono trovato senza macchina e ho preso spesso i mezzi per andare a lavorare. Nel paesino di campagna dove vivo, uno degli ultimi giorni di bus, ho visto salire dopo di me una tizia che mi ha colpito incredibilmente. Una ragazza con dei lunghi capelli neri, senza trucco, senza smalto, seria e austera e con dei vestiti lunghi e sobri da Donna Ottocentesca.

Una cosa del genere, ma senza tacchi.

Ne sono rimasto folgorato e l’ho vista poi altre volte, fino ad identificare la sua casa. Un giorno, per provare, chiedo a un vicino taxista pettegolo se conosce quella famiglia e mi da l’incredibile informazione che frequentano una chiesa a pochi km da casa mia.

Inizio a passare vicino alla chiesetta, che credevo abbandonata, e vedo la “donna ottocentesca” all’entrata una sera. Capisco che in effetti frequenta quel luogo.

Il giorno dopo vedo una bambina giocare davanti alla chiesa, e le chiedo informazioni. Mi dice i giorni di “culto” e alla prima occasione mi precipito.

Arrivo, e la ragazza é presente. Mi siedo, e aspetto l’arrivo del Pastore. Mentre il leader della piccola comunitá sta arrivando tutti a turno si inginocchiano nelle posizioni piú improbabili e si chiudono in preghiera, per lunghi minuti, poi tornano a sedere.

Arriva il pastore, ed é un negro sui 35 anni mediamente attraente. Si inginocchia anche lui e rimane rannicchiato per terra per 8 minuti buoni. Poi, si alza, quasi in trans mistica. Prende il microfono in mano e inizia a parlare citando la bibbia e ripetendo delle formule in modo meccanico tipo “gloria a Dio” “chi ha un Amen” ecc.

Il tizio inizia a salire nei toni e inizia gridare e sudare come un matto, incitandoci a non peccare, a controllarci e a seguire l’esempio di cristo. È uno spettacolo che mi lascia senza parole, immobile, e dura la bellezza di due ore. Sí, quell’uomo grida e sbraccia per 120 minuti interminabili. Ogni anto, chicca, finge di parlare una strana lingua. Dice cose tipo “ebelechebule bazan” o altre puttanate simil. I pentecostali pensano di avere il dono di “parlare in lingue”, ovvero in preda lla trance mistica religiosa riescono a dire parole in lingue che non conoscono grazie allo spirito Santo. Per saperne di piú cercate su wikipedia glossolalia

Sono stato in quella chiesa altre volte, credo 6 in tutto, nella vana speranza di uscire con quella ragazza che ho poi capito essere una folle al pari del pastore, probabilmente innamorata di quel matto.

Conclusioni

Perché ho fatto queste esperienze? Principalmente per un motivo: la figa.

Ma non fraintendete, figa é un termine utile a sintetizzare. Mi sono addentrato in quegli ambienti per vedere se fosse possibile conoscere una brava ragazza, sana ed equilibrata per farci qualcosa che vada al di lá della scopata. Ho capito che in generale chi si avvicina ed entra a far parte di certi ambienti ha per forza di cose qualche problema e cerca risposte. In quelle chiese di matti principalmente queste persone trovano un gruppo, una comunitá, e questo sicuramente li fa sentire meglio. Oltre a questo c’é il discorso religioso, che onestamente credo centri fino a un certo punto. Sono tutti automatismi senza grande riflessione, confessione, credenza. Non é sicuramente quello che li tiene uniti, ma piuttosto il ritrovare quello che nella societá moderna non esiste piú: la fratellanza.

Detto questo le ragazze in questi ambienti sono pretenziose e superficiali come le ragazze che possiamo trovare in discoteca, non differiscono per ambizioni e visioni, si propongono solo in modo diverso. Fanno una sorta di “virtue signalling” vecchia scuola e per certi aspetti anche grottesco e stupido. Ci sono sicuramente delle differenze tra gli evangelici e i mormoni, e questi ultimi sembrano piú seri, piú organizzati. Gli evangelici mi sono sembrati molto piú disordinati e volatili, la gente entra ed esce come ho fatto anche io del resto. Anche a livello sociale ho notato delle differenze, tra gli evangelici c’erano solo persone del popolo, per non dire morti di fame, tra i mormoni meno.

In questi ambienti sicuramente si puó trovare una compagna nella follia moderna, ma a un prezzo probabilmente troppo alto per un uomo libero. Interessante il fatto che in tutte queste chiese recenti le donne siano sempre maggioranza, anche tra i giovani. Probabilmente peché piú facili da manipolare o forse perché piú interessate a far parte di un gruppo, dato che la donna per natura é piú corale, mentre l’uomo é piú anarchico e solitario, specie se Alfa. I leader, invece, sono quasi in totalitá uomini.

Almeno tra gli evangelici é evidente come il pastore spesso sia anche un furbetto che quando puó si fa le sue scopate, tanto il Dio cristiano é un Dio misericordioso…specialmente quello evangelico! E poi loro nonsono per il celibato.

Anche il pastore invasato che ho conosciuto io in prima persona mi ha dato questa chiara impressione, anche con la tipa che piaceva a me. È attivo su instagram e posta sempre foto con ragazze giovani, o giovanissime, che lo abbracciano o si fanno “benedire”. Insomma, capisco che questo possa essere uno stimolo importante per certe “vocazioni”. Avere una platea davanti e un ruolo di leader di default danno status, e sappiamo come le donne amino i leader, i capi, i primi tanto quanto disprezzano gli ultimi e i gregari.

In tutto questo, oltre a non aver scopato e meno aver trovato una compagna, ho anche avuto modo di rivalutare la chiesa Cattolica. La presenza di una chiara e forte gerarchia sicuramente da un ordine e un senso, e il fatto che i preti siano celibi aiuta moltissimo nella serietá dell’organizzazione. Ok, sappiamo dei casi famosi di abuso (su cui si potrbbe fare una bella riflessione redpill), ma tendenzialmente sapere che il prete, che per forza di cose ricopre un ruolo di potere, non puó fare certe cose da un senso di sicurezza, di serietá. Sapere che quell’uomo ha deciso di rinunciare ai piaceri della carne e che tutti i giorni lotta contro le tentazioni gli da sicuramente un valore aggiunto. I pastori invece non hanno problemi a chiedere il numero alle “sorelle” per questioni spirituali. I gossip da queste parti si sprecano.

Come diceva Totó, e anche questa é fatta. Almeno grazie a me vi risparmiate la fatica anche fisica di assistere a certi eventi. Per un uomo moderno, cinico e redpillato in quei luoghi non c’é niente di buono da prendere, solo tempo da perdere.

Se hai letto l’articolo e hai altro tempo da perdere ti lascio qui questo audio estratto da una conversazione con un mio amico proprio sulla mia esperienza nella chiesa pentecostale:

Class Alfa

Appassionato di miglioramento personale. Esperto di chirurgia plastica e maxillofacciale, sociologia e gestione di micro impresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *